Acam Acque S.p.A.

ACAM ACQUE è la società operativa del Gruppo ACAM che svolge la propria attività nell’ambito dei servizi pubblici a rilevanza economica e in particolare nel settore della gestione del Servizio Idrico Integrato (SII) presidiando tutte le fasi del ciclo idrico, dalla captazione dell’acqua, alle successive fasi di potabilizzazione e distribuzione alle utenze, collettamento e trasporto delle acque reflue civili e industriali, nonché depurazione e rilascio in ambiente.
Acam Acque svolge la sua attività in 26 comuni della Provincia della Spezia coprendo il fabbisogno di servizi idrici di circa 206.000 utenti sparsi su una superficie di 616 Kmq.

Bonus Sociale Idrico

Con la delibera 897/2017/R/idr, l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico dà attuazione al sistema di compensazione della spesa sostenuta per la fornitura idrica dagli utenti domestici residenti in condizioni di disagio economico sociale, in coerenza con le disposizioni recate dal d.P.C.M. 13 ottobre 2016, prevedendo, mediante l’introduzione di regole uniformi per l’intero territorio nazionale, l’istituzione di un bonus sociale idrico... (link ALLEGATO).

La richiesta di Bonus per il solo 2018 potrà essere presentata (congiuntamente a quella per il bonus elettrico e/o gas) solo dal 1° luglio 2018, poiché è necessario verificare ancora alcuni aspetti implementativi e rendere operativi i sistemi informativi dei comuni e dei gestori, ma consentirà comunque al richiedente di vedersi riconosciuto un ammontare una tantum a partire dal 1° gennaio. La modulistica da utilizzare sarà resa disponibile sul sito internet dell'Autorità www.autorita.energia.it) e pubblicata anche sul sito del gestore, dell'Ente di governo dell'ambito territorialmente competente e sul sito dedicato dell'Anci (www.sgate.anci.it).

Clicca sul LINK per ulteriori approfondimenti sul sito dell'Autorità di Regolamentazione per Energia, Reti e Ambiente.

Tariffa del Servizio Idrico Integrato

TARIFFA APPLICATA  ANNO 2018

Ai sensi dell’articolo 15 comma 1 lettera b della Delibera 918/2015/R/IDR la tariffa attualmente in vigore è quella provvisoria riferita all’anno 2018 approvata con deliberazione del Consiglio Provinciale n° 46 del 03/08/2018.

Come riportato all’articolo 15 a decorrere dal 1° gennaio 2018 i gestori del servizio idrico sono tenuti ad applicare le seguenti tariffe massime:

  1. fino alla predisposizione dell’aggiornamento biennale delle  tariffe da parte degli Enti di governo dell’ambito o altro soggetto competente, le tariffe calcolate sulla base del moltiplicatore tariffario risultante dal Piano Economico-Finanziario già approvato nell’ambito delle vigenti predisposizioni tariffarie;
  2.  a seguito della predisposizione da parte degli Enti di governo dell’ambito o altro soggetto competente e fino all’approvazione da parte dell’Autorità, le tariffe predisposte dall’Ente di governo dell’ambito o dal citato soggetto competente ;
  3. a seguito dell’approvazione delle tariffe da parte dell’Autorità, le tariffe dell’anno 2018 approvate dall’Autorità.
  4. La differenza tra i valori delle tariffe provvisorie applicate nei periodi di cui ai precedenti punti 1) e 2) e  le tariffe definitive  approvate dall’Autorità  di cui al precedente punto 3) sarà oggetto di conguaglio successivamente all’atto di tale approvazione.

Componenti UI2 e UI3

Ai sensi delle deliberazioni 918/2017/R/IDR, 917/2017/R/IDR e 897/2017/R/IDR dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti ed Ambiente (ex AEEGSI), alle quali si rimanda per approfondimenti, a partire dai consumi di competenza dell’anno 2018 sono applicate le componenti tariffarie UI2 e UI3 per la perequazione dei costi relativi alla qualità tecnica ed all’erogazione del bonus sociale idrico rispettivamente. La componente UI2 è applicata ai consumi dei servizi di Acquedotto, Fognatura e Depurazione ove presenti mentre la componente UI3 è applicata ai consumi del solo servizio di Acquedotto. Rimane invariata l’applicazione della componente UI1.

Nuove funzionalità del sito ACAMACQUE.it

Tramite il sito www.acamacque.it è possibile effettuare nuove operazioni:

DATI FISCALI : permette di controllare, modificare o inserire il proprio Codice Fiscale e/o partita IVA se mancante o errato, tramite il seguente LINK;

INVIO FATTURE PER EMAIL : da oggi è possibile ricevere bollette in formato PDF (in sostituzione di quelle cartacee) tramite il seguente LINK;

DOWNLOAD DELLE FATTURE: è possibile scaricare la versione elettronica della bolletta del servizio tramite il seguente LINK;

INSERIMENTO AUTOLETTURA: oltre ai consueti canali di comunicazione è possibile inserire la lettura del misuratore tramite un'apposita maschera accedibile tramite il seguente LINK;

PREAVVISO DI LETTURA: ai sensi dell'art. 7.4.i) della delibera AEEGSI 218/2016/R/IDR gli utenti di misuratori NON o PARZIALMENTE accessibile, (ossia quelli collocati in luoghi dove l'operatore non può rilevare la misura senza la presenza dell'utente o suo delegato)  possono richiedere di essere preventivamente informati del tentativo di raccolta di misura comunicando la modalità ed i numeri di telefono/email tramite i quali venire contattati. La maschera con la quale comunicare le informazioni è accedibile tramite il seguente LINK.

QUALITA' DELLE ACQUE: tramite collegamento al sito ACAMSPA.COM è possibile visualizzare i dati relativi alla qualità delle acque di ogni Comune servito da Acam Acque LINK;

In tutti i casi è necessario autenticarsi inserendo il proprio codice utenza ed un numero di fattura ricevuta.

Regolazione della qualità contrattuale del servizio idrico integrato

Il 1° luglio 2016 è entrato in vigore il provvedimento dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico (AEEGSI) n° 655/2015/R/IDR inerente la regolazione della qualità contrattuale del servizio idrico integrato. Il provvedimento introduce importanti innovazioni nelle modalità e nelle tempistiche inerenti l’avvio e la cessazione del contratto di fornitura, negli obblighi di rilevazione, elaborazione e fatturazione dei consumi, nell’accessibilità ai servizi definendo degli standard qualitativi attesi il cui mancato rispetto sarà automaticamente risarcito con un indennizzo all’utente stabilito dall’Autorità stessa.

Tramite questo sito è possibile inviare richieste di prestazioni che ricadono sotto la regolazione definita dalla delibera 655/2015 tramite "form on-line" o semplicemente scaricare i moduli da inviare tramite posta ordinaria o elettronica.

Modalità di invio modulistica cartacea

I moduli compilati possono essere spediti o consegnati ad ACAM Acque nei seguenti modi:

Invio per posta elettronica:
Il documento compilato può essere inviato all'indirizzo  clienti.acqua@acamspa.com (formati accettati: PDF JPEG TIFF PNG DOC DOCX XLS XLSX PPT PPTX - dimensione massima complessiva degli allegati: 3 Mb);

Invio a mezzo fax:
Al numero 0187 538046;

Invio a mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata):
All'indirizzo direzione.acamacque@acamspa.postecert.it(formati accettati: PDF JPEG TIFF PNG DOC DOCX XLS XLSX PPT PPTX - dimensione massima complessiva degli allegati: 3 Mb) - L'invio deve essere effettuato tramite un account di posta certificata: mail inviate da account di posta elettronica non certificata verranno rifiutate dal sistema;

Consegna a mano:
Agli sportelli commerciali di Via Picco 18, La Spezia;

Invio a mezzo posta
All'indirizzo: ACAM Acque SpA - Via Picco n° 22 - 19124 La Spezia.

NON inviare link a siti di file sharing (es.: Dropbox, Google Drive...) per trasmettere gli allegati: gli operatori non sono autorizzati a scaricare direttamente la documentazione da tali siti.