Sentenza Corte Costituz. n. 335/08 e D.M. n. 102 30/09/2009

Per i clienti di Acam Acque S.p.A. (gestore prevalente dell'Ambito Territoriale Ottimale Spezzino - Idrico) è prevista la possibilità di richiedere il rimborso della quota di tariffa di depurazione non dovuta ai sensi e per gli effetti della Sentenza della Corte Costituzionale 335/2008.

In questa pagina è a disposizione dei clienti un rapido ed intuitivo sistema per consultare l'elenco di coloro che hanno diritto al rimborso.

Verificare l'eventuale diritto alla restituzione di tale quota è molto semplice: basta inserire il proprio codice utenza (reperibile sulla bolletta) nel campo sottostante, cliccare su "cerca" e controllarne il risultato.

Nel caso in cui, a fianco del proprio contratto compaia Diritto Rimborso = SI, si può fare richiesta di rimborso ad Acam Acque S.p.A., che provvederà ad istruire la pratica sulla base delle disposizioni dell'Ente d'Ambito competente. Qui a fondo pagina è scaricabile il modello da compilare e spedire per posta ai seguenti indirizzi:

  • Acam Acque S.p.A., Servizio Clienti, Via Alberto Picco 22, 19124 La Spezia;
  • Ente d'Ambito Territoriale Ottimale Spezzino - Servizio Idrico Integrato, presso provincia della Spezia, Via Veneto 2, 19124 La Spezia.

Il modello è disponibile anche presso gli sportelli Clienti del territorio. La richiesta di rimborso può essere fatta entro il 1 ottobre 2014.

Per le utenze con diritto a rimborso, unitamente al codice contratto riscontrato, compare l'ammontare del rimborso, commisurato a quanto effettivamente pagato dal cliente per il servizio di depurazione di cui non ha usufruito nel periodo 16 ottobre 2003 - 15 ottobre 2008.

Qualora un cliente nonostante quanto indicato ritenga, diversamente, di avere diritto al rimborso, potrà inviare specifica istanza corredata dal codice contratto, affinché l'azienda possa ricostruire e verificare la posizione del cliente.

L'azienda, a fronte delle domande ricevute, si riserva di verificare se effettivamente il cliente abbia i requisiti che danno diritto al rimborso.

Si allegano gli elenchi delle utenze aventi:

Modalità di invio modulistica cartacea

I moduli compilati possono essere spediti o consegnati ad ACAM Acque nei seguenti modi:

Invio per posta elettronica:
Il documento compilato può essere inviato all'indirizzo  clienti.acqua@acamspa.com (formati accettati: PDF JPEG TIFF PNG DOC DOCX XLS XLSX PPT PPTX - dimensione massima complessiva degli allegati: 3 Mb);

Invio a mezzo fax:
Al numero 0187 538046;

Invio a mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata):
All'indirizzo acamacque@pec.gruppoiren.it (formati accettati: PDF JPEG TIFF PNG DOC DOCX XLS XLSX PPT PPTX - dimensione massima complessiva degli allegati: 3 Mb) - L'invio deve essere effettuato tramite un account di posta certificata: mail inviate da account di posta elettronica non certificata verranno rifiutate dal sistema;

Consegna a mano:
Agli sportelli commerciali di Via Picco 18, La Spezia;

Invio a mezzo posta
All'indirizzo: ACAM Acque SpA - Via Picco n° 22 - 19124 La Spezia.

NON inviare link a siti di file sharing (es.: Dropbox, Google Drive...) per trasmettere gli allegati: gli operatori non sono autorizzati a scaricare direttamente la documentazione da tali siti.